TRASFORMATORI

I trasformatori rivestono un ruolo centrale nella catena produttiva delle aziende che necessitano di gestire la tensione elettrica secondo le esigenze per loro più appropriate.

Un eventuale guasto di questi impianti provocherebbe conseguenze davvero nefaste visto che, con ogni probabilità, verrebbe a mancare l’alimentazione elettrica necessaria alla produzione.

La funzione dell’olio all’interno del trasformatore è quella di isolare elettricamente e di refrigerare il sistema. Essendo quindi sottoposto a temperature locali anche molto elevate è fondamentale verificarne lo stato con delle analisi appropriate.

Partendo da analisi standard su viscosità, acidità e contenuto di acqua fino a controlli più specifici della capacità isolante (ad es. la rigidità dielettrica), della presenza di zolfo corrosivo o dello stato di degradazione della carta tramite controllo della presenza di furani è possibile monitorare le condizioni dell’olio e del trasformatore stesso. L’analisi sui gas disciolti nel lubrificante, che vengono prelevati tramite apposite siringhe, permette inoltre di verificare la presenza di malfunzionamenti e di risalirne alla causa.

Per i trasformatori più vecchi è infine spesso necessario il controllo dei PCB, in quanto componenti pericolosi per salute e ambiente, in modo da adempiere agli obblighi legislativi.